PLAYLIST YOUTUBE  Clicca sul primo tasto in alto a sinistra o terzultimo tasto in basso a destra "Playlist" e scorri l'elenco dei video che si evidenzierà nella porzione sinistra della finestra 

giovedì 17 novembre 2016














Quando scrissi questo pezzo pubblicato nella primavera del 1996 venni accuratamente minacciato in forme chiare .. sin da allora ... personalmente, da Agnello Rossi, ero reo di aver indirettamente portato un qualcosa allo scoperto che nella sua consistenza eversiva neanche immaginavo .. allora .. Mi venne detto a margine di un consiglio nazionale di MD chiaramente che non avrei avuto qualsiasi futuro e che tra anni avrei pagato l'ardire .. 

giovedì 3 novembre 2016

PER CHE VOTARE E PERCHE' VOTARE NO. PAOLO FERRARO.

PER CHE VOTARE E PERCHE' VOTARE NO.
PAOLO FERRARO. CDD.




VOTARE E VOTARE NO affinchè non si instauri un regime autocratico che resa debole la Costituzione attraverso il dominio instaurato sugli organi costituzionali, con il supporto efficace della legge elettorale ITALICUM incostituzionale a sua volta, cambierà poi definitivamente l'assetto democratico e pluralista del nostro paese.
VOTARE E VOTARE NO per arginare sul Piave la distruzione della nostra Costituzione, ultima tappa di un percorso eversivo durato 25 anni, che la ha accerchiata con trame eversive, per isolare poi e mettere all'angolo le altre forze eversive che lavorano sotterraneamente.
VOTARE E VOTARE NO per ricostruire democrazia ed una svolta e progetto economico sociale che dia una speranza all'Italia ed ai nostri figli.

Paolo Ferraro​ "Due o tre sono i nemici della TERZA VIA tra mondialismo e nazionalismo subalterno o nazi-komm. Il primo che abbiamo di fronte tutti verrà sconfitto per la prima volta con il NO, il primo e il secondo che opera sotterraneamente e con metodologie "indifferenti" a qualunque forma di potere e governo e militari e di infiltrazione sotterranea titolare di una strategia nazional militarista e neo NAZI-KOMM, unitamente al terzo, la componente parcellizzata delle vecchie micro casticelle politiche e che impersonifica un sovranismo nazional perdente e nazional subalterno, verranno sconfitti A PARTIRE DAL NO alla distruzione della Costituzione.
Occorrerà dopo il no UNA UNICA E GRANDE STRATEGIA DI INDIPENDENZA VERA NAZIONALE E DI RICOSTRUZIONE DI UN NUOVO SISTEMA ECONOMICO SOCIALE, prendendo atto della crisi strutturale, della crisi capitalistica nell'ancient occidente e del ruolo cui è destinata l'Italia. SOLO UNA LUCIDA POLITICA E SOLO UN NO FORTE CONSAPEVOLE E STORICO POTRA' VINCERE NEL LUNGO PERIODO.
Gli inutili idioti del "che voto a fare", le inutili cassandre del tanto peggio tanto meglio, gli scherani pagati della disinformazione anche nella versione complottistoide e nichilista, vanno "schiacciati" con la logica, la consapevolezza e con la denuncia del loro trolleggiare per conto o "nell'interesse di terzi" .
Continuare a LOTTARE PER UNA VERA ALTERNATIVA e passare alla vera democratica e legale guerra alle casematte del potere deviato (secondo) saltando più pari il nazionalismo imberbe e piccolo borghese massonico "neogiuridico" (terzo), sarà la vittoria storica di quel NO FORTE E CONSAPEVOLE che avrà cominciato a vincere già nel REFERENDUM: una lunga marcia si vede dal passo dalla forza e dalla determinazione. Essa va crescendo ora dopo ora giorno dopo giorno. Paolo Ferraro

#iovotono
#iodifendoilno
Paolo Ferraro
CDD
Grandediscovery